Translate

sabato 22 settembre 2012

la vita è abbondanza...sempre

l'esistenza è abbondanza, questo vale sempre,solo che l'universo non giudica non divide tra giusto o sbagliato, non ha opinioni, ci da esattamente tutto ciò che vogliamo è in abbondanza. la questione è: COSA VOGLIAMO? COS'E' IL VOLERE?

non voglio ora inoltrarmi sui significati profondi del "fare" e del "volere",  per ora la stragrande maggioranza degli esseri umani non può "fare" niente, figurarsi se può "volere" qualcosa. ma lo farò...mi inoltrerò dentro ogni cosa. mi inoltrerò anche sul significato del segreto, bandiera della "new age", questo secreto che cambia la vita, come funziona, perchè funziona e perchè NON funziona!!!

ma ora voglio solo dare qualche informazione su di me, sul viaggiatore, il ricercatore protagonista e autore in questo blog che chi vorrà potrà seguire nel tempo(???)

la mia vita è stata, nella prima parte, non del tutto rosa e fiori. i miei genitori si sono separati quando avevo tre anni. io e mio fratello (più piccolo) siamo rimasti a vivere con mio padre che faceva l'operaio fiat e siamo poi stati in una famiglia in affidamento (avevo sei/sette anni)anche se comunque potevamo sempre vedere mio padre. poi anche con la famiglia in affidamento finisce, in circostanze, all'epoca, non del tutto chiare e piacevoli (avevo 14 anni). io gli volevo molto bene. era una grande famiglia, marito e moglie con due figlie, più una ragazza anche lei in affidamento e io e mio fratello, più un gatto e un cane!!!
così ci ritroviamo io e mio fratello a vivere da mio padre. inizio le superiori, la mia rabbia enorme viene canalizzata nella ribellione, nella politica, nell'anarchia.
inizio a bere (molto), a fumare (canne), la mia filosofia diventa il punk. mi taglio alle volte per far fuoriuscire la rabbia dal mio corpo.

questo va avanti fino ai 25 anni. ovviamente qui riassumo a grandi linee, a 17 anni sono andato via di casa (*), perchè non riuscivo più a vivere con mio padre. sono stato per strada, dagli amici, in case abbandonate, nei dormitori. vivevo di elemosina e continuavo a bere sempre di più.

(*)in quel periodo ho conosciuto una persona che mi ha molto molto aiutato e che continua a essere molto presente nella mia vita, una persona che divenne una madre per me, o come piace dire a lei medesima, vice madre.

poi a 25 anni inizia una trasformazione, una ricerca che pian piano mi trasforma, porta sul mio sentiero i dubbi, riporta la magia e trovo (ri-trovo) l'alchimia.

ma fermiamoci qui!!!
quello che per molti potrebbe sembrare un dramma è invece un'enorme abbondanza, in questo cammino, sono stato sempre aiutato e circondato d'amore, anche se dovevo (volevo) vivere dei drammi, delle iniziazioni per evolvere. ma mai sono stato solo, amici e famiglie erano lì con me, all'epoca io mi sentivo solo, ma non lo ero, ora mi accorgo dell'abbondanza che avevo ed ho. da persona senza madre, che cresce lontano dai suoi genitori o con una famiglia menomata, mi sono trovato ad avere più famiglie.

questa è l'abbondanza....

l'abbondanza la sperimentiamo sempre, anche lamentandoci....ti lamenti che va tutto male, hai pochi soldi e "guarda caso" si rompe la macchina, si fora la ruota, si spacca la lavatrice, il frigo, arrivano sempre più bollette e multe e sempre più care e così via...eccola è sempre lei l'abbondanza, che ricordo non giudica, è la condizione dell'universo. cosa ti arriva dipende solo e unicamente da te!!! chi semina non si lamenti poi di cosa raccoglie. tutti lo sappiamo che se un contadino semina pomodori poi sarebbe stupido che si lamentasse che non crescono le patate!!! questo vale sempre.....sempre e in tutto....

la vita è abbondanza...sempre!!!