Translate

martedì 9 ottobre 2012

come è nel grande così è nel piccolo....

la magia ha avuto inizio....

sono stato a Triangolo, una piccola e graziosa località immersa nelle verdi campagne marchigiane, vicino a Fermo.
qui sono stato accolto da splendide persone . qui accanto le potete vedere, Vento, Paloma e Polianna.

durante la mia permanenza ho avuto modo di assistere ad una spendida conferenza di Vento sui superfoods, un'alimentazione sana, potente e molto depurativa, che mi affascina....da sperimentare, vi racconterò in seguito.

questa qui sotto e la casa dove stavo!!!! bellina eh??
praticavo tutti i giorni ashtanga yoga con Vento, lui fa la terza serie. praticavamo mica in una shala qualsiasi, ma presso la sua shala...una yurta!!!

dentro la yurta la pratica diventa ancora più magica di quello che normalmente già è!!!!

l'abbondanza continua a manifestarsi in tutte le sue forme.... 
 

ad esempio io e Vento, appena sono arrivato, siamo andati prendere dagli alberi un po' di frutta...e mi sono trovato a mangiare fichi...in enorme quantità!!!
che frutto prelibato!!!!

Vento l'ho conosciuto solo un mese prima, partecipando ad un workshop a Bologna di yoga, lui ha una shala, insegna e pratica yoga, oltre ad avere un interesse per la ricerca spirituale e alimentare, questo è bastato ad incuriosirmi. lui oltre a insegnare yoga fa ritiri, si interessa di alimentazione...se volete visitate il suo sito: ashtangayogashala
questa esperianza mi ha regalato molte cose, ho avuto modo di contemplare gli spazi dentro di me, di vedere la bellezza delle mie paure, dei miei legami, dei miei dubbi, delle mie debolezze. ogni essere umano nel cammino penso arrivi al punto di vedere la bellezza di ciò che prima reputava brutto.

e la conclusione e che sono parti da amare, che si sono allontanate da casa, che vogliono essere riconosciute e accolte, come parti di noi. solo accogliendo in tutto e per tutto ogni parte di noi, accettandola ed amandola esattamente così com'è, senza volerla cambiare, solo così si può arrivare a vivere realmente....

il percorso non è semplice, ma ciò che si otterrà non è robetta, quindi ne vale la pena. quindi come un titano, lotto con i miei mostri, giganti temerari che si muovono pesantemente dentro di me, e ora io non scappo più, illudendomi di potermi allontanare da ciò che è dentro di me.

sono poi di nuovo partito....
e ora sono a roma, da una cara e gentile amica...katia....che ringrazio....

ringrazio tutti voi...e vi saluta...alla prossima....

grazie