Translate

sabato 10 novembre 2012

è ora di SVEGLIARSI (PARTE 2)

Continua da: e ora di svegliarsi

Fuggiamo continuamente, fuggire dalla sofferenza non serve, fuggire dalla malattia, combatterla è inutile.
La malattia ha dentro di se la possibilità della guarigione, la sofferenza ha dentro di se la felicità, concetto ben espresso nel simbolo del TAO.

La malattia, la sofferenza, sono nostri alleati che è inutile fuggire, infatti nonostante tutta la lotta, le medicine, l'uomo non è riuscito a vincere su malattia e sofferenza...perchè lotta contro se stesso.

La medicina attuale poi agisce sui sintomi, i campanelli di allarme che segnalano qualcosa.
 In pratica la nostra medicina è come un tecnico che deve riparare un elettrodomestico o un computer che ha un segnalatore luminoso che si accende per segnalare un problema interno, un guasto, un mal funzionamento, il tecnico arriva e svita la lampadina!!???
Questo è ciò che fa la nostra medicina, annulla il sintomo senza occuparsi di ciò che segnalava il sintomo in questione!!!
Come ampiamente documentato da molteplici studi ad esEmpio nel campo tumorale da Hammer.

Diamo la colpa a batteri e virus, li combattiamo a spada tratta, creando generazioni sempre più deboli che crescono in ambienti disinfettati e con la paura dei microbi, Mentre tutti a scuola abbiamo studiato che il batterio è vita, la vita materiale, biologica esiste grazie ai batteri.
Infatti abbiamo generazioni sempre più deboli, più malate, più fragili...
avete notato vero che le percentuali di persone ingessate a scuola sono salite? Che i bambini sono sempre più deboli e malati rispetto a solo quelche decennio fa?

Pasteur dopo un'intera vita a combattere i batteri e i microbi capì e disse:

 il microbo è nulla il terreno è tutto

il terreno siamo noi, il nostro atteggiamento mentale, il nostro modo di essere e sentire.

Come possiamo conoscere meglio il terreno, noi stessi, sondare il terreno dentro di noi come l'oracolo degli delfi ci invitava a fare?
Noi come strategia abbiamo scelto il ragionamento...e di nuovo incappiamo nell'errore
Alexis Carrell, premio nobel della medicina, disse:

Poca osservazione e molto ragionamento conducono all'errore. Molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità.

Tra l'altro Alexis Carrell  mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sue escrezioni.

Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse.
Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.

Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino alla sua morte, quando carrell morì continuarono il suo lavoro degli addetti del suo laboratorio poi, quando qualcuno si dimenticò di eliminare le loro escrezioni le cellule perirono.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.

Per tornare al ragionamento non può che portare all'errore perchè il pensiero è duale per sua natura, ha insito in se il suo esatto opposto e poi si posiziona sempre in un punto di vista, che se cambiato, spostato, porta ad un altro tipo di ragionamento, magari diametralmente opposto.
L'osservazione invece, se condotta con rigore e perseveranza porta alla reale conoscenza dell'oggetto osservato a 360 gradi e magari pure su altri piani, perchè noi spesso pensiamo che esista una sola dimensione, una sola realtà quello che noi vediamo e percepiamo.

Vorrei qui essere chiaro, dato che spesso parlo di alimentazione e pulizia interna:
l'uomo non può temere nulla dal mangiare carne, latte, ingoiare veleni di ogni sorta, il terreno è tutto, quindi niente può recarci danno se noi al nostro interno siamo integri, ma la ripetizione di un gesto nel tempo corrisponde a un certo livello di energia ben preciso. Se ad esempio ci cibiamo di carne è perchè essa è il cibo che corrisponde al nostro corpo emotivo e mentale, se ci cibiamo di latte idem, di pasta e così via....il cibo che ci attira è in funzione di ciò che noi siamo, non è il cibo che ci trasforma in esseri malati, addormentati, vecchi, aggressivi, schizzati...o altro, ma mangiamo certi cibi proprio perchè siamo malati, addormentati, vecchi, aggressivi, schizzati...o altro.

Ma possiamo liberarci usando lo stesso modo con cui ci siamo imprigionati...il veleno può essere trasformato in farmaco....

Questo è vero senza menzogna, certo e verissimo.

Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso per fare i miracoli della cosa una.

E poiché tutte le cose sono e provengono da una, per la mediazione di una, così tutte le cose sono nate da questa cosa unica per adattamento.

Il Sole è suo padre, la Luna è sua madre, il Vento l'ha portata nel suo grembo, la Terra è la sua nutrice.

Il padre di ogni telesma, di tutto il mondo è qui. La sua forza è intera se essa è convertita in terra

Separerai la Terra dal Fuoco, il sottile dallo spesso dolcemente e con grande industria

Egli sale dalla Terra al Cielo e nuovamente discende in Terra e riceve la forza delle cose superiori e inferiori

Con questo mezzo avrai la gloria di tutto il mondo e per mezzo di ciò l'oscurità fuggirà da te

È la forza forte di ogni forza: perché vincerà ogni cosa sottile e penetrerà ogni cosa solida

Così è stato creato il mondo

Da ciò saranno e deriveranno meravigliosi adattamenti, il cui metodo è qui

È perciò che sono stato chiamato Ermete Trimegisto, possedendo le tre parti della Filosofia del mondo intero

Ciò che ho detto dell'operazione del Sole è compiuto e terminato.

la tavola smeraldina

In questa tavola c'è tutta la spiegazione, il procedimento alchemico spiegato dettagliatamente, ma per iniziare basta ricordare la prima parte:
"Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso per fare i miracoli della cosa una."
Qui è spiegato il concetto di analogia, il segreto per operare nella materia, nella psiche...per creare l'anima, il corpo di gloria...
In questa frase c'è il concetto base su cui si può strutturare la strategia il metodo...

Non serve ragionarci, serve restare in ascolto....
Non frenate il cuore, esso farà tutto ciò che c'è da fare, a voi non rimarrà poi che seguirlo.... marcare la strada che già vedete, seguire il sentiero che vi verrà segnalato!!!

Buon cammino....

VOLERE - OSARE  - SAPERE - TACERE


GRAZIE VI AMO