Translate

giovedì 25 luglio 2013

respirare è vivere

se il mio cuore smettesse di battere il mio corpo cesserebbe di vivere.
ogni mia cellula lavora in ogni istante per mantenere in vita il mio corpo. ringrazio ognuna di loro per il suo lavoro che non dipende dalla mia volontà cosciente.
infatti il mio corpo rimane in vita perchè un'enorme e armoniosa comunità cellulare lavora incessamente all'unisono. (vedi libri di bruce lipton)
le attività vitali inconscie sono tantissime.

anche se smettessi di respirare durerei poco, il mio corpo ha bisogno di aria, di respirare per vivere. ma al contrario delle azioni involontarie del mio corpo, la respirazione può essere anche volontaria, è un atto involontario e volontario!!! che bella magia. posso dimenticarmene oppure posso ricordarmene, posso ricordarmi che respiro e posso osservare che respiro e inoltre, se voglio, posso anche modificare e controllare il mio respiro!!

questo atto meraviglioso e semplice è una chiave che può aprire porte stupefacenti verso l'interno. infatti gli atti volontari appartengono al mondo esteriore, alla mente superficiale, mentre gli atti involontari sono profondi, interni. il ponte tra i due e l'unione tra due mondi parelleli apparentemente separati e distanti, che in realtà sono una cosa sola.

questo ponte è il respiro.

lo yoga sviluppa al massimo il controllo del respiro arrivando attraverso il suo dominio ad attivare stati di coscienza sempre più elevati. il ramo che descrive le tecniche di controllo del respiro si chiama: PRANAYAMA.
ma questà è una via, la via della disciplina per arrivare alla libertà.




ma ci sono altri modi per usare il respiro, uno, il più semplice, è osservarlo, usarlo come sveglia.
se osservo il mio respiro, che sempre mi accompagna, quindi non rischio di volerlo osservare e non trovarlo, posso lavorare sempre e più lo osservo e più vado in profondità, sempre di più.
ecco la chiave ad esempio usata dal buddha, descritta egregiamente nella meditazione vipassana.
ecco un modo semplice e veloce per radicarmi nel presente....

un personaggio odierno che descrive egregiamente e con una semplicità disarmante come il semplice respiro può portarci nel presente, nel qui e ora, nell'essere è eckart tolle, un risvegliato dei nostri giorni, che con un profondo amore e dedizione al prossimo sta indicando a molte persone la via da percorrere per ritrovarsi.
si possono trovare dei video su youtube su di lui, anche in italiano come questo molto bello:  http://www.youtube.com/watch?v=PHYdD7UcCeA e in commercio si trovano i suoi due libri stupendi e semplici: "il potere di adesso" e "un nuovo mondo" che trovate anche nella pagina libri utili di questo blog: CLICCA QUI.
ma come ogni risvegliato o saggio, lui non può che indicare la strada, non può certo percorrerla per noi. come diceva gurdijeff: nessuno può pisciare al posto tuo!

 

QUANDO IL SAGGIO INDICA LA LUNA, LO STOLTO GUARDA IL DITO!!!





io posso solo indicarvi gli indicatori, i saggi che hanno indicato la luna...

buon cammino...

GRAZIE