Translate

sabato 26 ottobre 2013

i messaggeri

Il messaggero è colui che porta un messaggio, il suo lavoro è al servizio di chi riceve il messaggio e di chi lo spedisce.


E cosa succede se chi spedisce il messaggio, chi lo riceve e chi lo porta sono tutte la medesima persona?
Ebbene chi ha spedito il messaggio sapeva che gli sarebbe servito, perchè lo spediva a una parte di se che si sarebbe dimenticato una cosa importante, chi portava il messaggio era un'altra parte di se, a volte consapevole, spesso inconsapevole di portare un messaggio ad un altra parte in viaggio. Ma chi riceve il messaggio e chi ha dimenticato, è la parte ignara e il messaggio spesso fa male, perchè non si ha la visione d'insieme, come quando si era spedito, allora era tutto chiaro.

Noi essere umani temiamo il dolore e la sofferenza e cerchiamo in tutti i modi di fuggire da essi, ma è una vana fuga la nostra, perchè non si può fuggire ai messaggeri che ci siamo inviati. Il loro scopo e raggiungerci e darci il messaggio, non dirci che c'è un messaggio, ma darci il messaggio, comunicarcelo.
Il messaggero esiste solo e unicamente per questo, la sua esistenza ha uno scopo ben preciso ecco perchè in qualsiasi modo e tempo esso porterà sempre a termine il suo compito, perchè è un atto d'amore.
Se il messaggio non viene ascoltato lui busserà di nuovo all'uscio per consegnarlo, ma se non gli verrà aperto, ribusserà sempre più forte, ci seguirà quando usciamo di casa, farà ogni cosa possibile per darci ciò che deve e se continueremo a non ascoltare lui potrà cambiare strategia, ma il suo scopo lo raggiungerà sempre.
Quindi è inutile accanirsi con la vita per le disgrazie che ci succedono, perchè esse sono solo messaggi non ascoltati, perchè il messaggero quando arriva è lieve, leggero, gentile e bussa dolcemente alla porta. ma se non gli viene aperto il suo bussare diverrà sempre più impetuoso, non si può permettere di non darci ciò che ha per noi. Non è il messaggio che non ci piace di solito detestiamo il modo in cui ci viene consegnato (malattie, incidenti, furti, perdite...) ma il modo l'abbiamo determinato noi con il nostro atteggiamento da sordi.



Ringraziamo ad ogni istante che esistono questi esseri, che ci investono con la loro devozione in noi.
I messaggeri sono gli unici esseri che ci possono dare ciò di cui abbiamo bisogno.
Non dobbiamo temere alcun male, perchè anche se dovessimo attraversare un'oscura valle, mai saremo soli...



E poi ricordiamo i cari e vecchi saggi detti popolari:

ambasciator non porta pena

non prenderla con i messaggeri, anche se inconsapevoli, che ti portano con il loro modo di fare, con le loro parole o le loro azioni, sofferenza, perchè quella sofferenza è roba tua e solo tu puoi trasformarla...loro non fanno altro che farti vedere ciò che hai e che non vedevi...

ricorda che sei seduto su un forziere pieno d'oro e che spesso chiedi l'elemosina...